IL CASO TIM: BELEN A SANREMO POI SI VEDRA’

BELEN RODRIGUEZ VERSO LA FINE DEL CICLO PUBBLICITA TIM?

Qualcuno si e’ lasciato sfuggire qualche indiscrezione dal quartier generale della TIM l’azienda di telefonia mobile che ha voluto fino ad oggi come testimonial Belen.  La bella argentina sarebbe “rea” di avere un imagine troppo sensuale ed aggressiva per la famiglia italiana.

Quindi il calo di abbonamenti per la TIM sarebbe da imputare alla pubblicita’ e ai suoi interpreti. Gli interpreti come tutti sanno sono Cristian De Sica. Tuttavia in questa storia stranamente si parla solo di Belen e non di Christian De Sica, come se il capro espiatorio designato fosse solo ed eslusivamente la parte femminile dei famosi spot, come se la parte di De Sica fosse immune dalla colpa di essere spesso un po’ volgare.

La Tim intanto smentisce ufficialmente e continua a promuovere iniziative promozionali ed eventi che prevedono la partecipazione di Belen. Ma nemmeno smentiscono piu’ di tanto, si limitano solo a rimanere in stand by, riandando tutte le decisioni al dopo Sanremo ossia a febbraio quando scade il contratto pubblicitario.

Da parte sua De Sica a riguardo dice di non saperne nulla, unica cosa certa che gli spot non sono stati un insuccesso anzi…chi avra ragione?

IL VIDEO DELLE FOTO:

2 pensieri riguardo “IL CASO TIM: BELEN A SANREMO POI SI VEDRA’

  • 8 febbraio 2011 in 21:55
    Permalink

    hai rotto le palle!
    sempre con quelle tette e con quel culo di fuori

  • 26 dicembre 2010 in 01:32
    Permalink

    penso che Belen non debba soffrire delle solite storie che si cuciono intorno ai personaggi pubblici. Lei è autentica ed una tipa per cui simpatizzo, perchè è affascinante e sorridente come la ragazza della porta accanto è una persona molto piu’ normale di quello che i mass media ingigantiscono.
    Se la Tim ha calato gli abbonamenti forse il problema è di qualche dirigentone Bocconiano non della Rodriguez.
    E una delle poche ragazze che non mi stanco mai di vedere in TV. Vai avanti cosi ciao ALVIN

I commenti sono chiusi